30 giugno 2015

Eroi di Guerra




Operazione Ginny
parte dell'Operazione Strangle
OSSInsignia.gif
Patch di stoffa con l'insegna dell'O.S.S.
Data27 febbraio - 26 marzo 1944
LuogoCosta ligure
Esitofallimento della missione
Schieramenti
Effettivi
15Ignoto
Perdite
15 (fucilati)nessuna
Voci di guerre presenti su Wikipedia
Le operazioni Ginny I e Ginny II furono due missioni di sabotaggio, entrambe fallite, tentate dallo Office of Strategic Services  (O.S.S.) americano (antesignano della CIA, durante la campagna in Italia nella Seconda Guerra Mondiale. L'obbiettivo delle missioni era di far saltare in aria un tunnel ferroviario nella linea Genova-Pisa, all'altezza di Framura, in modo da interrompere le comunicazioni tra la Germania e le forze tedesche impegnate, in quel periodo, negli aspri combattimenti di Cassino. Una delle particolarità delle missioni, era che i componenti del commando erano quasi tutti statunitensi di origine italiana.
La prima missione, Ginny I, fu tentata nella notte tra il 27 ed il 28 febbraio 1944, quando 15 commando sbarcarono sulla terraferma ad ovest del piccolo comune di Framura, in Liguria; non riuscendo ad individuare il tunnel obbiettivo del sabotaggio, i commando si resero conto di essere sbarcati nel punto sbagliato, e quindi venne deciso di annullare la missione.
La missione Ginny II fu intrapresa il mese successivo, per tentare di portare a compimento gli intendimenti del piano originale. Il 22 marzo 1944 avvenne un nuovo sbarco, che tuttavia si rivelò nuovamente lontano dal punto prestabilito. I commando, impossibilitati a ritornare indietro, vennero infine catturati da forze italo-tedesche due giorni dopo. Inviati a La Spezia per essere interrogati, nonostante vestissero uniformi militari vennero fucilati il 26 marzo, per ordine del comandante del LXXV Armee-Korps, generale Anton Dostier. Per questo crimine, alla fine della guerra lo stesso Dostler venne condannato a morte da un tribunale militare americano, e fucilato ad Aversa, il 1º dicembre 1945









L'oriundo di Mazara del Vallo, Santoro Calcara,  che si è distinto tra le file dell'Esercito Americano, nella squadra di protezione, nella missione Ginny II


L'obbiettivo dell'Operazione Ginny era una galleria della vecchia linea Pisa-La Spezia-Genova. A Framura le vecchie gallerie ferroviarie, cadute in disuso, sono state più tardi trasformate in pista ciclabile 


Una pessima traduzione
Esiste una lapide commemorativa in Piazza della Libertà ad Ameglia (La Spezia) in memoria dei 15 soldati americani fucilati, posata il 25/4/1990 in occasione del 45° anniversario della Liberazione.
Nel 2004, al fine di commemorare il 60° anniversario della missione l'American OSS Society ed il comune di Ameglia hanno deposto una placca commemorativa a Punta Bianca.

Inoltre è stato eretto un monumento lungo la Strada Statale 30 (Via della Pace), all'altezza del civico 61, nei pressi del luogo dove avvenne la fucilazione dei 15 militari americani




Dostler durante il processo


Anton Dostler


L'esecuzione