06 dicembre 2016

La Scuola Durante il Fascismo

Una classe "tipo" dell'epoca
Il fascismo accompagna un arco di tempo compreso tra il 1922 e il 1940. Tra le materie era prevista insieme alla storia, la cultura fascista. Nei registri nella parte dedicata alle qualifiche, per ogni alunno erano riportate oltre al nome e cognome, le generalità, il tipo di scuola da cui proveniva, se era ripetente; se era stato vaccinato doveva essere indicato se era balilla o avanguardista (per i maschi), piccola o giovane italiana (per le femmine) il numero della tessera con l'anno dell'era fascista e con quali mezzi era assistito dall'Opera Balilla. Le organizzazioni giovanili previste dal fascismo erano infatti erano per i maschi: Figli della Lupa fino ad 8 anni, Balilla da 8 a 14 anni, Avanguardisti da 14 a 17 anni; per le femmine: Figlie della Lupa fino ad 8 anni, Piccole Italiane 8 -14 anni, Giovane Italiane 14 -17 anni.

On. Francesco Bascone
Nato a Mazara il 20/10/1872 e morto a Roma nel 1948. Fondatore dell'IMAN (Istituto Nazionale di Assistenza Magistale ne è stato direttore per ben vent'anni (1927/48). A lui si deve l'istituzione di convitti, case di cura e di riposo per gl'insegnanti, nonchè di colonie estive per i loro figli. Promotore e collaboratore di molteplici riviste di pedagogia, è stato parlamentare nella XXVIII legislatura e autore ed ispiratore di disegni di legge concernenti la pubblica istruzione. Citiamo il suo libro "Le scuole serali di Mazara" (che è stato nel 2003 ristampato in copia anastatica)


Numerosi sono stati i suoi interventi parlamentari e i saggi pubblicati su riviste e periodici. Al suo nome è stata intestata una Fondazione culturale con sede a Roma e programmi di studi e attività sui temi della legislatura scolastica.


Scuola Diurna di Mazara del Vallo durante il ventennio 
Foto Boscarino
(Mi scuso per le foto di piccole dimensioni, ma sono pervenute così.Rimangono comunque un valido documento)

Foto Ricordo


Saluto fascista



Colonia Estiva rivolta a bambini e ragazzi allo scopo di sostenere le famiglie meno agiate e offrire un periodo di attività fisica e ludica per le future generazioni.
Colonnello Carlo Ramo


Carlo Ramo (docente di Cultura fascista)

Documenti significativi per capire come si gestiva la scuola di quei tempi
Organizzazione del Coro per le menifestazioni




Durante le elezioni politiche



1936 - Saggio Ginnico - Giovani Italiane



Corso Umberto I°


Sflilata di Giovane Italiane


Nessun commento: