09 febbraio 2009

Lu scavafunnu

Un tempo la nostra marineria aveva la "fortuna" di avere nel proprio porto la superba Regia Draga "Anzio", che permetteva con il suo certosino lavoro continuo di ripulire il porto canale che veniva costantemente inquinato da una marineria poco lungimirante. Era comandata dal bravo e diligente palombaro Ansaldo Giuseppe, nato ad Augusta, marito di una nostra concittadina, e figlio di Tommaso Ansaldo, che per molti anni qui venne con una piccola Draga per la pulizia del fiume. In tempi più recenti il lavoro veniva effettuato saltuariamente. Da tempo immemorabile questo lavoro di pulizia non viene più realizzato, nemmeno saltuariamente. Il degrado è divenuto ingravescente ed è sotto gli occhi di tutti il liquame nauseabondo che scorre nel nostro porto canale.


Una delle mie foto realizzata nel 1975 nel nostro porto di una moderna draga, 
comandata da Santino Anzaldi, che venne inviata in sostituzione della "Anzio"
La draga (o battello-draga) è un galleggiante mobile su cui è presente una macchina per l'escavazione subacquea dei fondali di porti, canali, fiumi o laghi, con lo scopo di renderli più profondi, permettendo quindi l'accesso a navi e imbarcazioni di maggiori dimensioni, o con lo scopo di asportare sedimenti come ghiaia, sabbia ecc. che si sono depositati per via dei fenomeni detti di insabbiamento (o interramento), rendendo meno sicura la navigazione. 

Miragliano anni Sessanta
Santino Anzaldi (comandante della draga), amico della mia famiglia e vicino di casa, qui assieme a Nicola e Girolamo Catalano (mio zio e mio papà)

Nessun commento: