16 febbraio 2009

Maria Leporelli

Era nata a Partanna, aveva trovato l'amore a Mazara. Un crudele incidente della strada l'ha strappata, giovanissima, agli affetti dei parenti e di chi la conosceva e la stimava. Amava la vita. Semplice, genuina, dolcissima, cordiale, bella! Era un diapason umano entrava in sintonia con chi veniva a contatto con lei e calamitava immediatamente simpatia e interesse negli altri, che ne restavano irrimediabilmente affascinati. Il crudele tempo ci ha concesso poco per approfondire il nostro soave rapporto d'amicizia, ma è bastato questo breve e condiviso scorcio della sua esistenza a farcela apprezzare come una creatura speciale che sarebbe stata senza tema di smentita una amica per la vita. Resterà sempre nei nostri cuori. Di tanto in tanto quando il suo ricordo affiora alla stanca memoria, un tristezza immensa m'invade l'anima per quella vita spezzata e incompiuta. Ma il fato inesorabile ha deciso così! 





Sono tre immagini, che ho scattato, in una spensierata giornata in campagna dai miei suoceri e che conservo gelosamente.

Nessun commento: