30 aprile 2008

Vanni Buscemi Montana

1990 - Il sindaco Rino Bocina con Vanni Montana e signora
Consegna di una targa ricordo della Città

Giovanni Buscemi nasce a Mazara del Vallo il 12 febbraio 1902 e scompare negli Stati Uniti il 3 novembre 1991 dopo un ricovero al Cabrini Medical Center di Manhattan. Viene descritto come un personaggio rocambolesco, prima comunista, poi spia del fascismo poi agente USA. Aderì giovanissimo al PSI e poi, al PCI. Dopo un arresto avvenuto nel 1923, divenne confidente della Polizia Fascista. Trascorso un periodo a Parigi e in Belgio, nel 1928 emigrò in America dove assunse il nome di Vanni B. Montana. E' stato co-fondatore del Consiglio Italiano del Lavoro Americano e per 34 anni editore associato di Giustizia, inoltre fu corrispondente estero di giornali italiani. Fu anche un importante dirigente dei sindacati americani (e collaboratore dell'OSS) ed in questa veste ritornò in Italia nel 1944/45. Una carriera piena di ombre e di luci. Ha scritto un'autobiografia "Amarostico", testimonianze euro-americane, in cui si ritare come un coerente e lucido interprete del novecento. Molti hanno affrontato l'argomento ma ancora non è stata messa la parola fine sulla sua molto discussa vita.

Nessun commento: